Come Battere Calci d’Angolo nel Calcio a Cinque ?>

Come Battere Calci d’Angolo nel Calcio a Cinque

Nel calcio a 5, viste le ridotte dimensioni del campo di gioco rispetto al calcio a 11, diventa molto importante saper sfruttare tutti i calci da fermo ovvero rimesse laterali, calci di punizione e calci d’angolo. Se fatti nel modo giusto, possono portare alla realizzazione di numerosi goal! Ecco alcuni consigli.

Per poter sfruttare al meglio i calci da fermo (in questo caso i calci d’angolo) è importantissimo preparare gli schemi, che poi andrai a fare in partita, duranti gli allenamenti. Inoltre un altro aspetto fondamentale è dare un nome ai vari schemi che intendi fare, con lo scopo di far capire a tutti i tuoi compagni di squadra quale schema vuoi effettuare.

Hai 4 secondi (che vengono contati dall’arbitro appena appoggi il pallone sul terreno di gioco) per battere il calcio d’angolo, quindi chiama lo schema che hai intenzione di fare quando hai ancora il pallone in mano. Uno degli schemi più semplici è questo: il pallone viene passato dietro al compagno posizionato a un metro dalla linea laterale, 2 o 3 metri dietro l’area di rigore avversaria; questi prolunga con la suola il pallone al compagno di squadra che in corsa va a calciare; il pivot si posiziona sul secondo palo per correggere l’eventuale tiro.

Uno schema un po’ più complicato (quindi consiglio di provarlo e riprovarlo in allenamento) è questo. Un giocatore si posiziona al centro dell’area di rigore avversaria e, poco prima che il compagno batta il calcio d’angolo, si gira e prende posizione sul dischetto del rigore per fare blocco sul marcatore dell’altro compagno di squadra, che tagliando nell’area può venire a calciare sfruttando appunto il blocco del compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *