Come Togliere il Calcare da Piastrelle e Mattonelle ?>

Come Togliere il Calcare da Piastrelle e Mattonelle

Oggi spieghiamo come togliere il calcare da piastrelle e mattonelle.

Con aceto da tavola puro (senza aggiunta di acqua), versato direttamente sul calcare, e strofinando per bene, dopo un paio di volte dovrebbe andare via subito
Essendo il calcare formato da carbonato di calcio, l’aceto ha la capacità di scioglierlo essendo molto acido. Provare per credere.

In alternativa si può usare il seguente metodo: come primo intervento è quello di utilizzare uno sgrassatore per rimuovere qualsiasi strato di grasso depositato nel tempo.
Questi depositi che formano pellicole limitano l’ opera degli acidi (il calcare “basico” si rimuove principalmente con gli acidi).
Lo sgrassatore svolge due funzioni rimuove i grassi e contemporaneamente svolge una azione sbiancante del cemento bianco delle fughe delle mattonelle
Con lo sgrassatore è consigliato usare una spazzola con setole dure saggina oppure di nylon robuste che riescano a rimuovere lo sporco più ostinato.

Secondo intervento, anche in questo caso prendiamo due piccioni con una fava, consiste nell’utilizzare un apparato che genera vapore, come le scope a vapore.
Usa quello con il getto diretto ugello con spazzolina sicuramente le fughe torneranno bianche candide. Il vapore rimuove anche depositi calcarei.
Se vuoi sbrigarti per il calcare usa anticalcare tipo Viakal. Meglio se in gel così cola poco sulle piastrelle verticali.

Per ripristinare lo stucco ci sono degli appositi prodotti “rinnova fughe” in flacone completi di rotellina per l’applicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *