Come Ballare la Bachata ?>

Come Ballare la Bachata

Ci sono due tecniche per ballare la bachata. Una è quella domenicana, che vuole un ballo fedele allo spirito originale, senza troppe figure e tante complicazioni coreografiche, un tipo di bachata ballata sul posto, con passi corti. Poi c’è quella europea, con ritmi veloci e mixati (un mix cioè di ritmo lambada, salsa ecc..), che, volendo dare più spazio allo spettacolo, propone un modo di ballare complesso e più vicino alla lambada. La guida si rifà alla bachata domenicana.

Prima di menzionare i passi base della bachata, ti consiglio di fare quanto appresso dirò. Tamburella su un tavolo dolcemente le 4 dita della mano destra “suonando” su esso questa sequenza ritmica: un due, tre, quattro..un, due, tre, quattro. All’Uno batterai a sinistra, al due a destra, al tre e al quattro ancora a sinistra..

Quindi ricapitolo: sinistra, destra, sinistra, sinistra…sinistra, destra, sinistra, sinistra. Puoi marcare l’uno anche cominciando con la battuta a destra, quindi avrai destro, sinistro, destro, destro. Una volta ripetute queste battute ritmiche (1-2-3-4), sarai agevolato/a moltissimo nei movimenti piedi-corpo. Ora riporta queste battute rimiche che ti ho menzionate sul corpo..

Fai questo esercizio, stando fermo sul posto con le gambe leggermente divaricate, accompagnandoti a voce con le battute rimiche che conosci, alza di poco i piedi dal pavimento. Marca quattro passi sul posto. Col piede sinistro batti uno, col piede destro il due, di nuovo col sinistro marca il tre. Al quattro resta sempre sul piede sinistro, a gambe leggermente divaricate.

Spingi in avanti il ginocchio, imprimendo anche all’anca un movimento laterale sinistro molto accentuato. Al ritmo di questa sequenza, se non intendi stare sul posto, puoi camminare in avanti, indietro e lateralmente, sempre e comunque a piccoli passi. Vediamo allora le figure ritmiche fatte sulla linea di uno spostamento laterale.

All’uno porta la gamba sinistra a lato, al due accosta la destra, al tre riporta la gamba sinistra a sinistra e, restando fermo in questa posizione, al quattro dai un colpo di anca e di ginocchio. Ripeti le stesse figure spostandoti in avanti e indietro. Va da sé che se vai in avanti la gamba sinistra (o destra) va portata in avanti e così per altre direzioni.

Se segui la versione europea, alla quarta battuta niente “ginocchiata”. Devi semplicemente alzare la gamba quasi a mezz’aria. Dopo un 8- 12 battute, puoi imprimere al tuo corpo dei movimenti rotatori. Inizialmente ti consiglio di effettuare solo dei quarti di giri. Poi piano piano arriverai al giro intero, con ritorno al punto di partenza. Devi fare la rotazione sempre in senso orario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *